IusFarma - Osservatorio di Diritto Farmaceutico

Il valore della farmacia caduta in successione è sempre il valore di mercato?

Il valore della #farmacia caduta in successione è sempre il valore di mercato? Ulteriori approfondimenti su successione e trasferimento farmacia sul nostro sito: http://goo.gl/kjcOza

Posted by IusFarma.it on Mercoledì 13 maggio 2015

L'età pensionabile e la sostituzione del direttore

Il raggiungimento dell’età pensionabile del direttore di farmacia e la conseguente sorte dell’esercizio farmaceutico in assenza di un fidato sostituto, costituisce un tema decisamente caldo stante l’esistenza di una norma specifica secondo la quale la direzione della farmacia privata potrà essere mantenuta soltanto “fino al raggiungimento dell’età pensionabile”.

Il TAR di Brescia: sì al trust in farmacia

Sei mesi dalla presentazione della denuncia di successione è il termine concesso dalla legge all’erede per trasferire la farmacia in capo a un soggetto professionalmente idoneo. E’ un termine brevissimo, ma il principio è coerente con la regola di diritto pubblico che vuole la proprietà della farmacia coincidente con il titolare della relativa concessione amministrativa, cioè sempre in capo a uno o più farmacisti.

L’ultima farmacia privilegiata sotto la lente del giudice

Una amministrazione comunale ha chiesto al Tribunale di Brescia la retrocessione di una farmacia “privilegiata”, alienata nel 1960; senza tener conto di quanto disposto dalla legge 475/68, il Comune ha sostenuto l’intrasferibilità dell’esercizio farmaceutico, pretendendone, di conseguenza, la restituzione alla morte dell’acquirente: la domanda è stata rigettata.

Licenza Creative Commons

Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.